I miei libri

Questa è la pagina dei libri che ho pubblicato. Premetto solo un paio di cose, importanti per capire qualcosa di me scrittore 🙂 : (ri)cominciai a scrivere durante il mio lungo viaggio in Australia nel 1997, il secondo in solitaria. Cercare di dare una forma scritta e decente a sentimenti, pensieri o fatti, a quando mi trovavo a esclamare “wow” davanti a una qualche meraviglia della Natura come quando mi sentivo mortalmente inadeguato (spaventato?) ad affrontare il mondo, fu subito la mia priorità.

Un lavoraccio! 🙂 DAVVERO!

Pensate, non avevo più usato questa mia espressività da un lontanissimo giorno di scuola (ero in terza elementare), quando la maestra (un vero cerbero!) vergò con un grande segno sanguinolento la mia breve composizione fantastica “Io e il mio animale domestico”. Precisamente, non possedevo animali domestici, così mi inventai che il mio animale era un topolino di campagna, e insieme ne combinavamo una delle nostre, nella fattispecie spaventare a morte le mie sorelle. Un vero cartoon, insomma, ma scritto perfettamente (non c’erano errori di nessun tipo). Quel grande e brutto voto rosso sul foglio immacolato mi ha letteralmente perseguitato fino al viaggio in Australia.

Che bello ritrovare la libertà di scrivere quel che volevo!

Approfondirò questi inizi, e le mie motivazioni dello scrivere, in altri post.

SANG REAL – Ed. YouCanPrint, 488 pagine, rilegate in brossura: 28,00 € (qui qui 20,00 € spedizione compresa).

13 Ottobre 1307. I più importanti Cavalieri Templari sfuggono alla cattura ordinata dal re di Francia per portarli davanti al Tribunale dell’Inquisizione e svaniscono letteralmente nel nulla insieme ad un carico di reliquie, tra cui il misterioso Santo Graal.

Oggi. I discendenti per linea diretta di quei Cavalieri fuggiti attentano due volte alla vita di Cesare Forti, ex stilista di moda di fama mondiale e ora archeologo dilettante, e contemporaneamente un inquietante personaggio entra nel suo quotidiano utilizzando il fascino di una bellissima donna. Coinvolto in una pericolosa avventura, Cesare Forti avrà un’inezia di tempo prima che il mondo intero precipiti nel buio di un incontrastato Potere Assoluto. La soluzione emergerà dal suo lontanissimo passato. È il Sangue Reale del Salvatore, il Sang Real, e in definitiva il Santo Graal, ad essere unito in maniera inestricabile alla storia antica e attuale del Guatemala, dove di sangue ne viene versato ancora tanto al fine di estinguere le nazioni Maya.

Nota dell’autore

Per scrivere questo romanzo mi sono mosso tra fatti storici (la fine dell’Ordine dei Cavalieri Templari, la cronologia del Guatemala dagli anni d’oro dei Maya fino al 2003) assolutamente veri, ma anche tra invenzioni, a partire dalla nazione dei Capelli Chiari la cui idea me l’ha suggerita un piccolo centro di montagna del Guatemala dove una comunità di sefarditi mescolò il proprio sangue a quello locale ben 350 anni fa. Oggi, tutti gli abitanti di questa piccola città hanno i capelli chiari, indossano orecchini d’oro, vestono e parlano in quiche e suonano gli strumenti tradizionali maya mentre impugnano la stella di Davide e il Menorah. Inventate sono l’aldea di Chjay e Montes Azul.

Ho provato a raccontare il fascino e la storia dei Maya e del Guatemala come io l’ho appresa e vissuta nel mio viaggio on the road, povertà e ingiustizie diffuse unite alla più grande civiltà precolombiana, in parte ancora misteriosa; a descrivere un paese che presenta incredibili contrasti geografici e culturali: montagne innevate, bassopiani interamente ricoperti di inestricabile giungla, due fronti oceanici, fiumi, fonti termali, grotte e caverne profonde e lunghe chilometri, cowboy europei, mendicanti africani, indigeni, meticci, tradizioni e lingue spesso diverse nel volgere di una giornata di cammino, maya che parlano tedesco e tedeschi che parlano maya. È un mix di curiosità, studi storici e geografici spesso innescati dall’incontro con le persone del popolo.

AUSTRALIANDOEd. Viaggiatorionline, 172 pagine, rilegate in brossura: 13,00 € (qui 10,90 € spedizione compresa) “…le Kata Tjuta sono sembrate galleggiare sulla pianura trasfigurando quelle che gli Anangu affermavano che fossero: colline mistiche e magiche. A lato, nello stesso momento, grazie agli ossidi di ferro presenti sulla sua superficie, Thde Rock è parsa lievitare e poi dissolversi nel cielo, ancora intensamente azzurro, come una fiammata sanguinosa.”

Come inizia e recensioni: “Il contenuto degli zaini è sparpagliato ovunque nella piccola stanza. I vestiti, stremati, formano un mucchio puzzolente, ma ordinato, dove li ho gettati uno sopra l’altro lentamente, attentamente. Non c’era stata nessuna fretta nei miei gesti. Rallentare il momento del definitivo distacco è stata la mia maniera di ringraziarli, dopo che avevano compiuto per intero il loro dovere. Questa esagerata delicatezza non mi ha affatto sorpreso. Sulla sedia, una simpatica maglietta nera con un koala stilizzato bianco e la casacca gialloverde…” continua…

Cene d’Autore: ” Con l’uscita di AUSTRALIANDO, partono le mie particolari presentazioni a tavola: cena e chiacchiere di viaggi in buona compagnia e buon cibo a soli 15 euro, acquisto del libro compreso. AUSTRALIANDO mi vedrà impegnato prima ai fornelli, poi nell’intrattenere a 360° chi sarà seduto a tavola con me (da un minimo di 7 a un massimo di 11 amici) sul mondo dei viaggi e del viaggiare. Ci saranno anche le occasioni per fare tutte le domande che volete in vista di un vostro viaggio o vacanza in preparazione… Chissà poi quali altre idee e progetti potranno scaturire da…”

CUBALIBRO Ed. Il Ponte Vecchio, 192 pagine, rilegate in brossura: 13,00 € (qui qui 10,90 € spedizione compresa) “…non voglio che paragoni improponibili mi impediscano di godere dei cambiamenti che sono rimasti profondamente dentro di me, ma mi mancano i sorrisi di Cuba e non posso impedirmi di pensare a Cuba ogni volta che bevo un cubalibre. E’ un sapore che mi è entrato nel sangue, come il calore di quel bellissimo paese.

Come inizia e recensioni: “La storia del mio viaggio non inizia il giorno della partenza ma molto prima. Non ricordo il momento in cui decisi di fare questo viaggio e nemmeno ricordo da chi era partita l’idea. Sicuramente non da me. E’ un dettaglio che si è ormai perso tra le pieghe della mia memoria.

Ricordo che se ne parlava moltissimo in spiaggia l’estate scorsa. Io, Mirko e Piero ci allenavamo a pensare in grande

sotto il sole bruciante di agosto. Immaginavamo evasioni possibili e improbabili usando come esempio i Caraibi del film Cocktail, dove quel matto di Tom Cruise improvvisava le poesie che recitava ogni volta che inventava un drink.

“Come sarà bello quando noi saremo al caldo e qui moriranno di freddo.”

“Noi si che sappiamo dove andare: sole, rhum e donne. Questa è vita.”

Erano frasi che ripetevamo con convinzione sempre maggiore. Un giorno dietro…” continua..